scoglio del catalano


[7], Carlo De Mattia, scrittore di letteratura per giovani, assai noto negli anni cinquanta del secolo scorso, ambientò un interessante lungo racconto, Due studenti in vacanza (edito dal 1940 in poi), proprio nell'isolotto del Catalano, narrando una complessa storia, attinta da leggende locali, ricca di misteri, rebus, colpi di scena e notizie sullo scoglio. Escollo del Catalán (en italiano: Scoglio del Catalano, ​ en el Idioma sardo: Su Cadelanu también Roca del Catalán o Isla del Catalán) es un islote rocoso de origen volcánico ​ parte del Área Marina Protegida Península del Sinis - Isla Mal di Ventre, (Area marina protetta Penisola del Sinis - Isola Mal di Ventre) que se encuentra a 5,6 millas náuticas de la costa central occidental de la isla madre, Cerdeña, y a 6,1 millas náuticas al suroeste de la isla de Mal di Ventre, tiene un diámetro de sólo 200 metros, y es una de las d… Si riteneva addirittura che il pirata in realtà fosse un rinnegato calabrese di nome Salvatore Lazzaro. È costituito quasi prevalentemente di roccia basaltica nera, da cui il caratteristico colore che lo rende visibile a molte miglia di distanza e anche in condizioni di visibilità non ottimale, facilmente confondibile con la sagoma di una imbarcazione mercantile. [4], Non è raro avvistare nelle acque che lo circondano, tartarughe marine e cetacei; fino a pochi decenni or sono veniva segnalata la presenza della foca monaca, ormai rarissima nel mar Mediterraneo e scomparsa anche da Cala Gonone e da Tavolara. Would you like to suggest this photo as the cover photo for this article? [5], Amministrativamente appartiene al comune di Cabras in provincia di Oristano. Cadelano è, appunto, un cognome di origine aragonese, poco diffuso ma presente ancora oggi nel Campidano, appartenuto in origine a dei catalani, stabilitisi a Roma al seguito del papa Alessandro VI Borgia e giunti a Cagliari all'indomani della sua morte, nel 1503. Lo scoglio è da sempre disabitato, ma presenta sulla propria sommità i ruderi di un piccolo edificio di segnalazione. Le pagine sono altresì interessanti proprio per quelle particolareggiate informazioni, altrimenti dimenticate, che il De Mattia rintraccia e dà sull'isolotto de Su Cadelanu. Deve il suo nome ai numerosi pescatori algheresi, di lingua catalana, che qui venivano a pescare aragoste e corallo e soggiornavano nella zona per lunghi periodi a bordo delle barche con base presso l'isola di Mal di Ventre. È costituito quasi prevalentemente di roccia basaltica nera, da cui il caratteristico colore che lo rende visibile a molte miglia di distanza e anche in condizioni di visibilità non ottimale, facilmente confondibile con la sagoma di una imbarcazione mercantile. Line: 478 Italia > Scoglio Il Catalano > Cabras Scoglio Il Catalano, Cabras, Oristano, Scoglio Il Catalano, 09072, Italia ( 39.88191 8.27564 ) Coordinates : 39.88141 8.27493 39.88245 8.27632 - Minimum elevation : 0 ft - Maximum elevation : 0 ft - Average elevation : 0 ft Le pagine sono altresì interessanti proprio per quelle particolareggiate informazioni, altrimenti dimenticate, che il De Mattia rintraccia e dà sull'isolotto de Su Cadelanu. Line: 315 For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for voci di isole d'Italia presenti su Wikipedia, Area marina protetta Penisola del Sinis - Isola Mal di Ventre, {{::mainImage.info.license.name || 'Unknown'}}, {{current.info.license.usageTerms || current.info.license.name || current.info.license.detected || 'Unknown'}}, Uploaded by: {{current.info.uploadUser}} on {{current.info.uploadDate | date:'mediumDate'}}. Deve il suo nome ai numerosi pescatori algheresi, di lingua catalana, che qui venivano a pescare aragoste e corallo e soggiornavano nella zona per lunghi periodi a bordo delle barche con base presso l'isola di Mal di Ventre. Il tratto di mare circostante il Catalano è inoltre quello in cui, nel contesto sardo, è più facile osservare l'elusivo uccello delle tempeste, la cui nidificazione tuttavia non è mai stata provata nella zona. Κοινοποίηση νέων αναφορών στο Scoglio Il Catalano Ενημερώστε μας για νέες αναφορές σε αυτή την περιοχή. [2], Nonostante si collochi nella medesima dorsale dell'isola di Mal di Ventre, lo scoglio del Catalano risulta il prodotto di una orogenesi assai più recente, riferibile al Miocene. Function: _error_handler, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/page/index.php No hi ha construccions tret d'un far automàtic de suport a la navegació nocturna, que de fa uns anys està fora de servei. La seva constitució és essencialment de roca basàltica negra, fet que li dóna un color característic que la fa visible a moltes milles de distància i amb condicions de visibilitat no necessàriament òptimes, de lluny pot ésser confosa amb una embarcació mercant. Give good old Wikipedia a great new look: Piano di gestione SIC ITB030080 Isola di Mal di Ventre e Catalano (aggiornamento, giugno 2013), Area marina protetta Penisola del Sinis - Isola di Maldiventre. Da una visione aerea della formazione rocciosa risultano infatti evidenti, anche se parzialmente sommersi, i resti della cresta che costituiva la bocca di un cratere ormai spento. La pàgina va ser modificada per darrera vegada el 9 nov 2020 a les 13:04. [7], Carlo De Mattia, scrittore di letteratura per giovani, assai noto negli anni cinquanta del secolo scorso, ambientò un interessante lungo racconto, Due studenti in vacanza (edito dal 1940 in poi), proprio nell'isolotto del Catalano, narrando una complessa storia, attinta da leggende locali, ricca di misteri, rebus, colpi di scena e notizie sullo scoglio. Line: 107 Non sono presenti rettili terrestri e anche l'entomofauna è poco rappresentata. Cadelano è, appunto, un cognome di origine aragonese, poco diffuso ma presente ancora oggi nel Campidano, appartenuto in origine a dei catalani, stabilitisi a Roma al seguito del papa Alessandro VI Borgia e giunti a Cagliari all'indomani della sua morte, nel 1503. Two shoals, with depths 2.5m and 8m, lie about 0.7 mile NNE and 2.5 miles NNE, respectively, of Il Catalano. El seu nom procedeix de la presència dels pescadors algueresos, catalanoparlants, que arribaven a aquesta zona per pescar llagosta i corall, i restaven durant llargs períodes a la zona, tant a l'illa del Català com a l'illa més gran de Mal de Ventre. Lo scoglio fa parte dell'Area marina protetta Penisola del Sinis - Isola Mal di Ventre, dista 5,3 miglia nautiche (10 chilometri) dalla costa centro occidentale dell'isola madre, la Sardegna, e si trova a 5,9 miglia nautiche (11 chilometri) a sud ovest dell'isola di Mal di Ventre, possiede un diametro di appena 700 metri e un'area inferiore a un ettaro[1], e si trova in una delle due zone "A" di riserva integrale delimitate da appositi segnali all'interno del cui perimetro è assolutamente vietata qualunque attività compreso il transito. Lo scoglio è da sempre disabitato, ma presenta sulla propria sommità i ruderi di un piccolo edificio di segnalazione. [2], Nonostante si collochi nella medesima dorsale dell'isola di Mal di Ventre, lo scoglio del Catalano risulta il prodotto di una orogenesi assai più recente, riferibile al Miocene. Escollo del Catalán (en italiano: Scoglio del Catalano,[1]​ en el Idioma sardo: Su Cadelanu también Roca del Catalán o Isla del Catalán) es un islote rocoso de origen volcánico[2]​ parte del Área Marina Protegida Península del Sinis - Isla Mal di Ventre, (Area marina protetta Penisola del Sinis - Isola Mal di Ventre) que se encuentra a 5,6 millas náuticas de la costa central occidental de la isla madre, Cerdeña, y a 6,1 millas náuticas al suroeste de la isla de Mal di Ventre, tiene un diámetro de sólo 200 metros, y es una de las dos áreas "A" de reserva, delimitada por señales específicas dentro del perímetro dentro del cual está absolutamente prohibido cualquier tipo de actividades, incluida la navegación. [4], Non è raro avvistare nelle acque che lo circondano, tartarughe marine e cetacei; fino a pochi decenni or sono veniva segnalata la presenza della foca monaca, ormai rarissima nel mar Mediterraneo e scomparsa anche da Cala Gonone e da Tavolara. [4], Non è raro avvistare nelle acque che lo circondano, tartarughe marine e cetacei; fino a pochi decenni or sono veniva segnalata la presenza della foca monaca, ormai rarissima nel mar Mediterraneo e scomparsa anche da Cala Gonone e da Tavolara. Il tratto di mare circostante il Catalano è inoltre quello in cui, nel contesto sardo, è più facile osservare l'elusivo uccello delle tempeste, la cui nidificazione tuttavia non è mai stata provata nella zona. [3], La sua superficie è ricoperta in più punti da uno strato di guano depositato da uccelli marini che qui nidificano e si nutrono di pesce delle acque che circondano lo scoglio (50 m. di profondità), una volta pescosissime e ora non più per l'azione dei pescatori che non rispettano le regole dell'area protetta. [11], I protagonisti del racconto sono due cugini ventenni discendenti dal Pirata rosso che, dopo una serie di avventure, ritrovano il tesoro e il suo sepolcro. Function: require_once, Message: Undefined variable: user_membership, File: /home/ah0ejbmyowku/public_html/application/views/user/popup_modal.php Administrativament fa part del municipi de Cabras a la província d'Oristany. Lo scoglio è da sempre disabitato, ma presenta sulla propria sommità i ruderi di un piccolo edificio di segnalazione. Le pagine sono altresì interessanti proprio per quelle particolareggiate informazioni, altrimenti dimenticate, che il De Mattia rintraccia e dà sull'isolotto de Su Cadelanu. [3], La sua superficie è ricoperta in più punti da uno strato di guano depositato da uccelli marini che qui nidificano e si nutrono di pesce delle acque che circondano lo scoglio (50 m. di profondità), una volta pescosissime e ora non più per l'azione dei pescatori che non rispettano le regole dell'area protetta. [6], Sull'isolotto non sono presenti costruzioni, fatta eccezione per i ruderi di un fanale automatico di supporto alla navigazione notturna, da diversi anni fuori uso. Enjoy the videos and music you love, upload original content, and share it all with friends, family, and the world on YouTube. Scoglio del Catalano. Capo S. Marco a Capo Mannu S Nicolo (Sardegna), Area Marina Protteta Penisola del Sinis (Sardegna). Nonostante si collochi nella medesima dorsale dell'isola di Mal di Ventre, lo scoglio del Catalano risulta il prodotto di una orogenesi assai più recente, riferibile al Miocene.Da una visione aerea della formazione rocciosa risultano infatti evidenti, anche se parzialmente sommersi, i resti della cresta che costituiva la bocca di un cratere ormai spento.

Lettere Cattoliche Pdf, Orario Tramonto 30 Agosto, Spartiti Ho Difeso Il Mio Amore Nomadi, Eta Di Aramis Sebrechts, Madonna Di San Luca 2020, Preghiera Delle Ore 15, Feste Sardegna Agosto 2020, Museo Archeologico Nazionale Di Venezia, Santo 9 Marzo,